Dal mondo

Segui il tuo beat

"Poesie beat" di Jack Kerouac nell'edizione italiana con testo inglese a cura di Carlo Alberto Corsi (Newton 1999).

// NESSUNO SCHEMA, NUOVO SCHEMA. Quando si parla di Kerouac, e degli autori come lui, il rischio è sempre quello di cadere in aberranti banalità. Per questo motivo non parleremo del libro scelto – e si perdoni l’utilizzo del pluralis maiestatis – salvo, chiaramente, per le indispensabili informazioni funzionali al nostro discorso.  È il Kerouac poeta che ci interessa: nella raccolta Poesie beat è apprezzabile in una veste insolita per il pubblico italiano che è parte integrante della natura artistica di questo straordinario e fondamentale autore della Beat generation.

Si autodefiniva “un poeta Jazz” poiché le sue poesie, che è bene leggere in lingua originale, hanno un ritmo (beat) che ricorda quello della musica jazz. La sincope, un particolare ritmo cadenzato e sostenuto sul quale si basano i componimenti jazz, ha la sua espressione letteraria negli scritti di Jack Kerouac e altri come lui, laddove il suono è l’architrave portante di poesia e prosa. Il nome stesso di “Beat generation” – coniato proprio da Kerouac – rappresenta un momento di rottura con la letteratura precedente che va a mettere in discussione gli schemi residui della tradizione classica, proponendo un nuovo mezzo espressivo che dà un senso diverso al suono delle parole. Cosa che prima si riteneva appartenesse solo al mondo della musica.

// BEAT IT. Leggere Poesie beat stimola la fantasia del lettore, soprattutto nel momento in cui ci si imbatte in esempi come “Pull my daisy”, che esaspera portando alla volgarità le avances sessuali del “narratore” (Kerouac stesso?) nei confronti di un altro uomo. E lo fa mescolando tre cosiddetti tabù: la sincope, i termini “pittoreschi” in letteratura, l’omosessualità. Per capire la portata di uno stile del genere è bene ricordare il momento in cui la poesia è stata scritta: fine anni ’40.

Il lettore è divertito, incuriosito (sono presenti diverse versioni delle stesse poesie, più lunghe o più corte, più o meno riuscite) ma anche lievemente scosso – difficilmente offeso – se non è abituato a un linguaggio crudo e diretto come quello degli autori della Beat generation. La centralità della forma è palpabile e trasuda da ogni riga; lo stile ha la funzione di avvicinare chi legge ai contenuti di chi scrive, a scanso di un linguaggio aulico o semplicemente “pulito” (frutto di una tradizione ritenuta antiquata ma raramente ripudiata) che pone una barriera tra lettore e scrittore.

// STIMOLI. Il tuffo nelle poesie beat è intrigante e stimolante, dissacrante e violento. Non c’è la celebrazione, l’esaltazione di un soggetto, ma c’è la sua umanizzazione al limite del degrado linguistico che finisce con l’esprimere il degrado sociale e la crisi di valori che attraversa la generazione di Kerouac. La ricerca di nuovi stimoli con la consapevolezza che quanto esiste in realtà non basti più. L’autore americano, infatti, sperimenta anche gli haiku, di cui diventa appassionato creatore molto apprezzato al pari di alcuni autorevoli autori orientali.

Poesie beat in italiano con testo inglese a fronte è da tenere nella propria libreria personale e sfogliare, leggiucchiare, studiare di tanto in tanto per qualche minuto o per sedute di full immersion. Una raccolta di poesie che funge da finestra sul mondo della Beat generation, fortissimo stimolo a “saperne di più”, ma soprattutto a sperimentare nuovi mezzi espressivi o reinventare quelli già noti, per conto proprio.

Annunci

3 thoughts on “Segui il tuo beat

  1. E’ una raccolta molto interessante, divertente, che sovverte le regole.
    Però quella traduzione è illeggibile. davvero. non capisco come mai sia stato pagato un traduttore di tale inettitudine.

  2. Pingback: E così vorresti fare lo scrittore? « Carta scampata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...